Consigli: comprare una moto usata

Il mercato delle moto usate non è mai stato così vario come oggi. Nonostante una certa dose di rischio, comprare una macchina usata può valere la pena. Fate attenzione.

Vantaggi dell’acquisto di una moto usata

Un acquisto di seconda mano è particolarmente utile per i neopatentati e per coloro che ritornano sulla strada. Molte moto usate hanno solo pochi anni e quindi hanno un basso chilometraggio. Inoltre, sono spesso in ottime condizioni. Ci sono anche casi isolati di vendite d’emergenza in cui gli acquirenti possono ottenere veri affari. 

L’affidabilità, la stabilità e la durata di vita prevista delle moto moderne non sono più un problema tecnico oggi. Il chilometraggio della maggior parte delle grandi macchine non è anche una ragione per astenersi dall’acquistare un veicolo usato, a seconda del tipo di motore, dello stile di guida e della manutenzione. 100.000 chilometri e più sono abbastanza realistici per molte macchine, soprattutto perché viaggiano spesso su lunghe distanze e non sono quindi esposte al dannoso traffico a corto raggio. 

Consigli per i principianti inesperti e per coloro che ritornano al lavoro

I modelli di massa semplici o i best – seller sono spesso più economici da ottenere e sono più consigliati ai principianti rispetto ai modelli insoliti. Inoltre, l’offerta è più ampia e varia. L’acquisto di pezzi di ricambio e accessori è anche più ampio e completo per i modelli più popolari che per i tipi meno venduti, il che è vantaggioso dal punto di vista finanziario in termini di manutenzione. Nonostante i vantaggi dell’acquisto di un veicolo usato, bisogna considerare anche i costi successivi.

I modelli attuali includono BMW R 1200 GS, Yamaha MT-07, Kawasaki Z 900, Kawasaki Z 650, KTM 390 Duke, KTM 790 Duke, Honda Africa Twin.

Fate attenzione

Leggeri danni alla macchina o regolazioni individuali sono probabili quando si acquista una macchina usata. Pertanto, un’ispezione tecnica dettagliata della moto dovrebbe rivelare lo stato di conservazione. Se non sai ancora che tipo di moto o macchina potresti prendere in considerazione, i nostri consigli per comprare una moto possono aiutarti a preparare la tua scelta.

Consigli importanti su come procedere quando si acquista una moto usata: 

Prima di tutto, confronta il numero di telaio sul telaio della moto con quello del documento di registrazione del veicolo.

Non lasciatevi accecare dalla prima impressione: le moto in vendita sono di solito lucidate a specchio. Date un’occhiata critica alle condizioni generali e notate qualsiasi danno o difetto.

Le perdite nel motore, nel sistema di raffreddamento, nel sistema di alimentazione e nella trasmissione sono principalmente dannose per l’ambiente e devono essere eliminate il più rapidamente possibile. Allo stesso tempo, mostrano negligenza da parte del proprietario e possono essere usati come argomento per una riduzione del prezzo.

I segni di molatura sulle estremità del manubrio, degli ammortizzatori di vibrazione e degli attacchi indicano delle cadute. Questo danno spesso può essere riparato solo sostituendo il telaio, poiché la saldatura non è consentita sul telaio. Se il fine corsa del manubrio è deformato o strappato, si sconsiglia l’acquisto.

Segni di sabbiatura grossolani sul telaio indicano un uso fuori strada o incidenti. Se la moto non è una moto da fuoristrada e presenta ancora questi segni, l’acquisto è anche sconsigliato.

Modifiche : Chiarite con il venditore quali componenti e parti sono state modificate o alterate, perché è stato fatto e come sono state registrate o approvate. I documenti del veicolo (carta di circolazione parte I e parte II) così come tutte le perizie, i rapporti di prova e il permesso generale di funzionamento devono essere utilizzati per questo scopo.

Ulteriore trattamento del telaio e/o dei bilancieri: qui è di massima importanza un’attenzione particolare: le zone di saldatura e i cordoni di saldatura del telaio vengono talvolta molati e lucidati. Questo spesso porta alla scadenza della licenza d’esercizio e può quindi causare problemi alla prossima ispezione generale.

In ogni caso, abbassate il sedile per controllare lo stato di manutenzione della macchina.

A seconda dell’età della moto, i segni di utilizzo sono inevitabili. Se il risultato dell’ispezione ottica è soddisfacente, un’ispezione più dettagliata dei singoli componenti rivelerà dei difetti. Un aspetto antiestetico che non indica direttamente altri danni dovrebbe essere usato come argomento nelle trattative sul prezzo. Si consiglia di informarsi sui costi di rimozione dei difetti ottici (verniciatura, ecc.) con le aziende specializzate interessate prima di concludere il contratto. 

Dovreste controllare i seguenti componenti per le macchine che non sono state spostate per molto tempo e che non sono state preparate per lo stoccaggio o i tempi di inattività:

  • Parti in plastica e gomma
  • pannelli laccati o colorati
  • impianto elettrico con batteria
  • Serbatoio e tubi del carburante
  • Sistema dei freni, in particolare pinze e pistoni dei freni

Qual è il prezzo giusto?

Con la vasta gamma di moto usate in offerta, spesso si notano prezzi particolarmente bassi o alti. La questione di quale prezzo sia appropriato per una determinata macchina può essere valutata solo dopo una dettagliata ispezione in loco e un giro di prova. I preventivi professionali sono disponibili per l’orientamento iniziale. Il prezzo o la valutazione online è principalmente a pagamento.

Estratti di prezzi di base per esperti sono pubblicati in varie riviste di moto. Un’eventuale correzione del prezzo che si rende necessaria se il chilometraggio effettivo della moto usata si discosta dal chilometraggio assunto nella lista non è incluso qui. 

I calcoli dei prezzi utilizzati non sono vincolanti, ma servono solo come aiuto per l’orientamento: sono valori medi che sono stati calcolati da diversi prezzi regionali. Ci sono spesso grandi differenze di prezzo tra le aree metropolitane e quelle rurali. I prezzi si riferiscono generalmente a motociclette di produzione senza incidenti, operativamente sicure e idonee alla circolazione, con un chilometraggio totale medio specificato e condizioni corrispondenti all’età. La prossima ispezione generale dei motocicli è prevista tra un anno al più presto. Anche i pneumatici non sono più del 20% di usura.

Molto probabilmente, nessuna moto di seconda mano soddisferà questo alto standard, soprattutto perché un veicolo a due ruote che è già stato ribaltato non è più considerato senza incidenti in senso strettamente legale in caso di danni. 

Domande al venditore

Quando si cerca su Internet, in particolare, si possono trovare offerte interessanti da regioni lontane o addirittura dall’estero. Per evitare escursioni inutili, domande chiare e risposte oneste in anticipo possono facilitare la decisione. Il venditore dovrebbe rispondere alle seguenti domande al primo contatto telefonico o via e-mail, in modo che l’interessato possa scoprire rapidamente se la macchina proposta è adatta. 

Come precauzione di sicurezza, è necessario ottenere una conferma esplicita della correttezza delle informazioni fornite. È essenziale trattare le dichiarazioni contraddittorie ed eliminare le ambiguità. È anche consigliabile registrare le informazioni sulla macchina nel display online, comprese tutte le immagini. Serve come base per la descrizione del prodotto nel contratto di vendita.

Ecco le domande che dovreste porvi:

Il venditore è il proprietario o la proprietaria?

Tutte le informazioni devono essere ottenute principalmente dal proprietario e negoziate con lui. Di solito può fare dichiarazioni più vincolanti sulle varie questioni rispetto a un rappresentante di vendita. Anche le trattative sul prezzo con il proprietario sono più facili. Se necessario, fate presentare al venditore una procura scritta se il venditore non è il proprietario. 

Qual è il modello esatto? Che anno di costruzione e variante di prestazione è? 

A volte le pubblicità possono erroneamente includere nomi di modelli o dati di prestazioni errati.

Il motociclo proviene originariamente da un importatore ufficiale, un reimportatore o un importatore parallelo? 

In quest’ultimo caso, è importante osservare informazioni particolari sulla garanzia eventualmente ancora in vigore (garanzia di fabbrica o d’officina) e sulla fornitura di pezzi di ricambio. L’origine del veicolo può di solito essere determinata dalle voci del documento di registrazione del veicolo. Potete trovare le informazioni nell’ultima pagina.

Quando è stata registrata la prima volta la moto? 

La data della prima registrazione dipende dal fatto che la garanzia o il periodo di garanzia sia già scaduto.

Qual è il chilometraggio effettivo? Corrisponde alla lettura del contachilometri? 

In caso contrario, le ragioni devono essere chiarite. Bisogna diffidare di informazioni come « Secondo il tachimetro ». 

I controlli regolari sono stati effettuati da un’officina specializzata?

Il libretto degli assegni o del servizio clienti fornisce informazioni su chi ha eseguito la manutenzione regolare. Controllate le dichiarazioni del venditore durante l’ispezione. 

Quanti proprietari precedenti ha avuto la moto?

I nuovi certificati di registrazione (parte II, registrazione del veicolo) forniscono spazio solo per un proprietario precedente. Il numero di proprietari precedenti è indicato nella linea B sotto il numero di targa. Se la macchina ha un solo proprietario precedente, qui c’è uno zero. Attenzione: molti proprietari precedenti indicano che i precedenti proprietari non erano soddisfatti della moto. 

La moto è priva di incidenti?

Anche se l’esattezza della dichiarazione del venditore al telefono non può essere verificata, lo si può fare durante l’ispezione. Dichiarazioni contraddittorie dovrebbero farvi sospettare. Se la moto non viene offerta senza incidenti: quali componenti sono stati danneggiati, riparati o sostituiti? 

Che equipaggiamento ha la moto in fabbrica? 

Qualche componente della moto è stato revisionato o sostituito? 

Se sì, le fatture per questo lavoro sono ancora disponibili?

Tutti i componenti sono originali o sono state installate parti o accessori di terzi? 

La macchina è stata completamente ricostruita? Se sono state installate parti rilevanti per la licenza d’esercizio, queste devono essere registrate sul documento di registrazione del veicolo. Deve essere disponibile anche un EBA o una dichiarazione di non obiezione del produttore. Se ci sono diverse modifiche a diversi componenti che interagiscono tecnicamente, può essere richiesto un permesso operativo individuale (§ 21 StVZO). Prima di effettuare un acquisto, tutte le condizioni di approvazione devono essere completamente e inequivocabilmente chiarite e documentate di conseguenza. Se questo non è possibile, dovreste pensarci due volte prima di acquistare.

Quando è stata l’ultima volta che la moto è stata guidata? 

Se è stato cancellato o messo fuori servizio: da quanto tempo il veicolo è stato cancellato? 

È possibile fare un giro di prova?

Con il modello di accordo ADAC, è possibile scrivere tutte le regole del test drive.

Suggerimenti per vendere la tua moto più velocemente
Alcuni consigli utiliquando si decide di ‘acquistare una moto