Il fuoristrada in montagna richiede un maggiore controllo della moto

Pubblicato il : 04 Marzo 20216 tempo di lettura minimo

Guidare sentieri di montagna non asfaltati

Nella guida in fuoristrada, si può dire molto sulle tecniche e sui diversi tipi di terreno, ma bisogna sperimentarlo di persona.

Vivi te stesso, fai degli errori e impara dai tuoi errori. Sembra una storia standard, ma lo è davvero.

Ci sono, tuttavia, alcune cose di cui dovreste essere consapevoli se siete coinvolti nella guida fuoristrada. Ho parlato della guida in pista e dei rischi connessi.

Ma cosa succede se stai guidando da qualche parte dove non puoi vedere dove stai effettivamente guidando. Si può pensare di guidare su sentieri sabbiosi che sono ricoperti d’erba.

Guida fuori strada ed erba alta

Si attraversa una profonda carrareccia con un’alta collina nel mezzo dove cresce l’erba. L’erba può quindi crescere sulla pista del carrello, rendendo difficile vedere cosa c’è sotto.

Così non puoi vedere dove stai guidando e hai una noiosa riserva erbosa centrale che non puoi superare.

Perché sai che se cerchi di andare dall’altra parte della mediana, la tua gomma anteriore può causare effetti fastidiosi.

Se ci si trova su una pista del genere, è importante ridurre la velocità e rimanere il più possibile sul proprio percorso.

Sia prudente dall’erba bagnata

Se tale percorso diventa più difficile, è meglio stare sulle pedane, come ho detto prima.

In questo caso, è meglio tenere la velocità un po’ più bassa a causa del bordo superiore in mezzo alla pista. Un incidente su questi tipi di percorsi può essere più doloroso di quanto si pensi.

Mentre siamo sull’argomento dell’erba, si dovrebbe sempre fare attenzione quando si guida sull’erba, specialmente quando l’erba è bagnata. L’erba bagnata è di solito molto pericolosa perché è spesso molto scivolosa.

Le gomme chiodate più affilate non ti aiuteranno quando guidi sull’erba bagnata, quindi fai attenzione. E siccome non puoi vedere com’è la superficie, potresti finire per affondare in un buco senza rendertene conto.

Mantenere il fango e la trazione

Non è che guidare in una buca sia così male, ma se non ci si conta, è diverso. Quando si guida in fuoristrada sull’erba, si tenga il freno anteriore e si faccia davvero tutto con il freno posteriore.

Ma con una politica. Perché il freno posteriore fino in fondo sull’erba bagnata può causare un grosso incidente, quindi attenzione.

La guida in fuoristrada su strade forestali con profonde fosse fangose richiede pneumatici chiodati molto appuntiti.

I pneumatici chiodati si riempiono di fango, quindi alla fine perdono l’aderenza.

Pulire i pneumatici

Uno pneumatico completamente chiodato non ha aderenza perché il profilo grossolano è pieno di fango e quindi le borchie non aderiscono più alla superficie fangosa.

Potete risolvere temporaneamente questo problema tirando la vostra moto fuoristrada sul cavalletto laterale fino a quando la ruota posteriore non tocca terra.

Mettete la moto in prima marcia e fate girare liberamente la ruota posteriore. Se lo fai a una buona velocità, il fango sarà gettato tra le borchie.

Va da sé che questo funziona solo per un certo periodo di tempo se si è su questo tipo di strada. Ma fa la differenza.

Su ripidi sentieri di montagna

Ma ci sono più ostacoli e trappole. Per esempio, si può incontrare un pendio ripido pieno di grandi pietre e bisogna attraversarlo.

Il problema è che i pneumatici chiodati non hanno davvero un effetto positivo su questo tipo di superficie.

I pneumatici chiodati devono essere in grado di aderire a una superficie morbida, ma questo non funziona con una superficie con grandi pietre.

E se queste pietre sono anche bagnate, questa è una grande sfida.

Si fa già fatica a trovare la presa sulla superficie della pietra, figuriamoci quando è bagnata. La guida in fuoristrada diventa allora più che altro un giro di prova.

Test di guida fuoristrada

 Per le prove, si applicano discipline molto diverse rispetto al puro fuoristrada.

Il trial è più una questione di equilibrio e quasi nessuna velocità. Il trial è a volte molto difficile con una moto da fuoristrada standard.

Le gomme sono troppo dure, il che significa che non c’è aderenza sulla superficie di pietra e la moto è spesso troppo pesante. Il carattere della moto fuoristrada media è spesso inadatto a questi terreni.

Con ilgiro di prova, hai bisogno di potenza a bassi regimi per essere in grado di superare ostacoli importanti a basse velocità.

Imparare a leggere il terreno

Ma se hai abbastanza esperienza, puoi percorrere questi sentieri rocciosi con una moto fuoristrada.

In questi casi, è importante non andare troppo veloce ma nemmeno troppo lento.

Su queste parti, a volte molto difficili, è importante che tu scelga attentamente il tuo percorso. Bisogna leggere il terreno, per così dire, per capire come guidare.

Sembra molto complicato, ma si tratta di guardare attentamente avanti per vedere dove si può guidare meglio.

Lo fai sempre, vero? Ti sento già dire questo. Sì, ma ora è ancora più importante capire il tuo percorso.

Prendi il controllo della tua bicicletta

Stai cercando il miglior percorso dove ci sono meno rocce grandi possibili su cui devi essere o su cui devi stare. Tenete l’acceleratore sotto controllo e non salite su un percorso del genere ad una velocità troppo elevata.

Se vai troppo veloce su un percorso così difficile, la tua ruota anteriore potrebbe colpire un grosso masso. Il risultato è una ruota anteriore che rimbalza e fa perdere completamente il controllo.

Avvicinatevi a tale parte con cautela e moderate la vostra velocità. Cerca di stare il più possibile su questi tipi di parti e lascia andare il più possibile il tuo link.

Dovete usare la vostra frizione di tanto in tanto, ma evitate una frizione che slitta.

Frenata d’emergenza su una moto : Abbassare la moto o frenare?
5 consigli per prolungare la vita della tua moto usata

Plan du site